Sedi e calendario



Torna all'elenco

Castelfranco Veneto
Responsabile: Daniela Donadello
Via San Daniele 14, 31033 Castelfranco Veneto
Tel. 0423-472114; 331 3212256; daniela.donadello@peccatidigola.info
Per info clicca qui
 
 
Calendario

Per vedere i dettagli delle lezioni, vai su Corsi e cerca il corso che ti interessa; vorresti che si organizzasse un corso diverso? Contatta la responsabile della sede e proponiglielo!

Per alcune foto delle lezioni che teniamo a Castelfranco cliccate qui 

  • Sushi, Sashimi e Tempura, la cucina giapponese: 1 lezione Martedì 29 aprile 19,30-22,30
  • Pasticceria secondo livello: 3 lezioni Martedì 6, 13 e 20 maggio 19,30-22,30
  • Happy Hour 2° : 1 lezione Mercoledì 14 maggio 19,30-22,30
  • Corso avanzato di secondo livello: 3 lezioni   Mezzelune in salsa di provola, Tortelli di patate ripieni di ragù in salsa di porcini, Rotolo di vitello in forma con patate novelle,  Soufflè gelato all'arancia con zabaione allo spumante, Tagliolini con zucchine e ravioli di baccalà, Scampi in camicia e erbe aromatiche, Montebianco di cioccolato e meringhe con corona di crema di castagne, Ravioli di melanzane con salsa al basilico, Trecce di sogliola con salsa agli asparagi, Flan all'amaretto con salsa all'arancio Mercoledì 27 maggio, 3 e 10 giugno 19,30-22,30

Descrizione della sede

Daniela adora cucinare da sempre. Viene da una scuola d’arte e dopo un tempo dedicato alla pittura, alla creazione di gioielli ed al bricolage, ha trasferito la stessa passione e le stesse emozioni per la composizione dei suoi piatti, nella ricerca di abbinamenti culinari dati dal sapore, dalla forma e dal colore. La sua casa di Castelfranco è immersa nel verde: giardino e orto sono la base utile per la preparazione della tavola e per gli abbinamenti culinari.
Ama molto viaggiare, cogliendo le emozioni dei luoghi, i colori, i rumori e i sapori: conoscenza e cultura attraverso il cibo. L’espressione della sua creatività si realizza nel piacere di stare insieme, per lei cucinare e ricevere è la sinergia e l’alchimia della vita.
Ha incontrato Roberta Molani e la sua scuola e si è innamorata della formula “ricevere e cucinare in casa propria”, che le ricorda la recente esperienza del suo ristorante al quale aveva dato il nome “Come a Casa”.