Qual è il momento giusto per una brioche fragrante? io dico sempre. Si beh, lo so, la mattina a colazione sarebbe stata la risposta giusta. Ma avete mai provato a preparare le brioche con le vostre mani? Vi assicuro che non avrete nessuna voglia di aspettare fino a colazione per mangiarle, soprattutto quando sono ripiene di morbida crema alla mandorla come queste deliziose veneziane.
So che vi starete chiedendo se sono difficili da preparare, ma ormai lo sapete che vi propongo sempre cose che possiate fare senza troppe difficoltà. Se poi vi venisse voglia di approfondire, ci sono sempre i nostri corsi di cucina, ormai lo sapete, basta consultare il calendario e trovare quello che fa per voi.
Tornando alle Veneziane invece, cosa posso aggiungere? Deliziose l’ho detto, fragranti anche, profumatissime pure, ci starebbe golose, ma mi sembra sottinteso.  Niente, non vi resta che provarle! E se sono riuscita a convincervi, la ricetta e il procedimento li trovate a seguire e mi raccomando, attenti alle indigestioni 🙂

VENEZIANE

Ingredienti

Per l’impasto

  • farina manitoba: 250 g
  • farina “00”: 250 g
  • zucchero: 55 g
  • sale: 10 g
  • lievito di birra: 25 g
  • uova intere: 250 g
  • burro: 300 g a temperatura ambiente,
  • miele: 15 g
  • latte: 50 g
  • uvetta già bagnata, gocce di cioccolato, noci: a piacere

 

Per la crema

  • acqua: 800 g
  • mandorle in farina: 120 g
  • mandorle amare: 1,5 g
  • zucchero semolato: 150 g
  • tuorlo d’ uovo: 150 g
  • amido di mais (maizena): 50 g
  • burro: 50 g
  • amaretto di Saronno: 20 g
  • mandorle a filetti: 200 g
  • zucchero in granella: 200 g
  • zucchero a velo: 150 g

 

Procedimento 

Miscelare tutti gli ingredienti con il gancio, aggiungendo il burro in 4 volte (la quantità del latte indicata può variare in funzione del tipo di farina utilizzata, l’impasto ottenuto deve risultare morbido ed elastico) Formare una palla e far lievitare 1 ora coperto. Tirare la pasta a rettangolo e tagliarla con un coppapasta per ottenere delle pezzature di circa 50-60 g. Formare delle palline e dopo 15 minuti di riposo dare la forma allungata. Lasciare lievitare un’ora coperte e cuocere in forno per 8/10 minuti a temperatura 180°.
Frullare la farina di mandorle con l’acqua e filtrare, controllare il peso che dovrà essere 500 grammi, se così non fosse regolare il liquido aggiungendo acqua. Portare a bollore il latte così ottenuto e versare all’ interno i tuorli montati con gli amidi, lo zucchero e la vaniglia. Mescolare la crema e farla addensare, togliere dal fuoco, mantecare con il burro ed aggiungere il liquore. Far raffreddare.Farcire con la crema e decorare con le mandorle e lo zucchero.